I Love Ustica

Dove mangiare

I ristoranti dell'isola sono impegnati insieme agli agricoltori e ai pescatori nella valorizzazione degli ingredienti locali e propongono una cucina basata sull'uso di pesce e di verdure. La pesca, eseguita con piccole imbarcazioni e con metodi tradizionali, fornisce pesce tipico dei fondali di scoglio ottimo per zuppe o grigliate. Tra le chicche non si può tralasciare il famoso gamberetto di Ustica, pescato con le "nasse", piccolo, rosso e con le uova turchesi, ottimo anche crudo con una leggerissima marinatura. E come non parlare di aragostepolpi e dei totani ingiustamente considerati parenti poveri dei calamari. Per concludere i vostri pasti con dolcezza sicuramente sono da provare le ottime cassatelle, pronte a fare la felicità di chi non può rinunciare al dessert.
Per gli amanti della pizza, non può mancare, anche per uno spuntino tra un tuffo e un'immersione, un assaggio della buonissima pizza usticese, un vero must, che darà il giusto gusto alla vostra vacanza.

L'isola di Ustica fa parte del circuito internazionale delle Isole Slow. Il progetto delle isole slow si pone come finalità quella di identificare le isole come territori esempi di autosostenibilità i cui prodotti agricoli e della pesca diventino attrattori di turismo sostenibile, incrementando l'economia locale con l'apporto delle strutture ricettive e delle altre attività produttive della stessa isola.

 

Ustica vi svelerà un'agricoltura e una pesca tradizionali, rispettose dell'ambiente e dei cicli naturali e vi proporrà ottimi prodotti enogastronomici per scoprire i lati più autentici e caratteristici dell'isola.

Il prodotto che gode di maggiore fama all'interno e al di fuori dell'isola è, sicuramente, la piccolissima lenticchia di Ustica. E' un presidio Slow Food, è biologica, certificata ed è utilizzata dai migliori chef italiani.

Si producono inoltre altri ottimi legumicapperiortaggi e frutta provenienti da varietà tipiche dell'isola, che acquistano sapori e profumi intensi grazie ai suoli vulcanici su cui vengono coltivati. Esiste una tipica produzione enologica isolana, tra cui spicca lo zibibbo da cui si ottiene anche un ottimo passito.
A Ustica è presente un laboratorio con produzione di conserve ottenute con prodotti locali e utilizzando le ricette della tradizione isolana.
Una gita in campagna o al porto al ritorno delle barche presto al mattino, vi permetterà di portare con voi un ricordo indimenticabile di quest'isola meravigliosa.